Un sostegno forte alla competitività

È ormai riconosciuto come il Facility Management o Workplace Management non serva solamente a migliorare la gestione e lo svolgimento di una serie di attività non strategiche per le aziende.

Il Facility Management è, infatti, qualcosa in più: è un sostegno forte alla competitività. Libera risorse (umane e monetarie) investite in attività non-core e permette alle aziende di concentrarsi su quello che più le caratterizza e interessa.

Oggi, la norma UNI11447: 2012 definisce Facility Management la gestione integrata dei servizi per il funzionamento, la fruizione e la valorizzazione dei beni immobiliari e urbani.

Con il medesimo approccio FSI si rivolge al mercato offrendo soluzioni integrate riguardanti i servizi, i lavori, le attività e tutto ciò che è svolto a supporto di una efficiente conduzione e gestione degli immobili, dei loro impianti e degli spazi in modo da garantirne il comfort e la corretta fruibilità da parte dei loro occupanti e delle aziende che vi hanno sede.


Hard services

gli “hard services” o “servizi tecnici” ovvero le prestazioni relative alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti installati negli immobili (impianti di riscaldamento e di raffreddamento, impianti elettrici, idraulici, antincendio, ascensori e simili), delle strutture edili in generale e delle loro pertinenze (aree comuni, cortili, giardini, ecc.):

  • Conduzione e Manutenzione impianti elettrici, termo meccanici e idraulici
  • Manutenzione opere civili
  • Servizio utenze uffici (piccola manutenzione al posto di lavoro)

Soft services

i “soft services” o “servizi generali” quali:

  • Allestimenti/riallestimenti d’interni , moving
  • Pulizie civili e industriali
  • Giardinaggio
  • Reception
  • Portierato e Guardiania non armata
  • Fattorinaggio e office boy